News

I documenti da consultare per acquistare all’asta

Pubblicato il 17/06/2020

documenti asta

Quando si decide di partecipare ad un’asta giudiziaria ci sono alcuni documenti fondamentali da consultare: l’avviso di vendita, la perizia di stima e l’ordinanza del Giudice.

L’avviso di vendita è il documento redatto dal Professionista delegato alla gestione di una determinata vendita, contenente la notizia dell’ordine di vendita emesso dal Giudice. La funzione dell’avviso di vendita è quella di notiziare qualsiasi potenziale interessato della vendita sul bene in asta, fornendo tutte le informazioni rilevanti sia sul bene stesso che per partecipare all’asta. Nell’avviso di vendita ci sono diverse parti: 

descrizione dell’immobile pignorato corredata dalle informazioni relative alla legittimità urbanistica, allo stato di occupazione, ed ogni altro dato giuridicamente rilevante

condizioni economiche della vendita (prezzo base, rilanci minimi, eventuale offerta minima, importi cauzionali…)

il sito internet sul quale è possibile visionare la relazione di stima, l’ordinanza di vendita ed eventuali altri allegati a corredo

tempistiche e modalità di partecipazione alla vendita

il nome ed il recapito del custode

La descrizione dell’immobile viene redatta sulla base di quanto riportato nella perizia di stima. 

La perizia di stima è il documento redatto da un esperto estimatore, il CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio), nominato dal Giudice, che riporta le caratteristiche intrinseche ed estrinseche del bene, ovvero:

• valore del bene, con riferimento alle condizioni del mercato immobiliare locale;

• l’identificazione catastale;

• la planimetria;

• le condizioni di fatto, lo stato di manutenzione, la descrizione dettagliata di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive), loro sanabilità e relativi costi;

• vincoli, servitù, esistenza di debiti verso il condominio e loro entità;

• stato di possesso del bene.

L’ordinanza di vendita è il documento emesso dal Giudice con il quale quest’ultimo stabilisce:

• le condizioni e i termini della vendita all’asta;

• se la stessa debba essere delegata a un professionista;

• i termini e le modalità del deposito della cauzione;

• la data ultima per la presentazione delle offerte;

• l’udienza per la gara tra gli offerenti;

• il termine entro il quale deve essere versato il pagamento del prezzo residuo.