News

È possibile richiedere un mutuo per acquistare un immobile all’asta?

Pubblicato il 13/01/2020

Per comprare la casa all'asta giudiziaria è possibile richiedere un mutuo.

Il mutuo per l’acquisto all’asta non è diverso da un mutuo per un acquisto a trattativa privata; per richiederlo sono infatti necessari gli stessi documenti e le medesime garanzie, oltre che la documentazione ufficiale dell’immobile in asta, vale a dire avviso, perizia di stima e redazione notarile preliminare.

A differenza dei mutui tradizionali, che presentano un importo massimo finanziabile in proporzione al valore di perizia dell’immobile, generalmente non superiore all’80%, con i mutui asta è possibile ottenere il 100% dell’importo di acquisto.

Prima dello svolgimento dell'esperimento d'asta è necessario contattare le banche per valutare la loro offerta per la concessione del mutuo.

Anche in caso di acquisto di una casa all’asta, il mutuo sarà agevolato se l’immobile risulterà abitazione principale, con gli annessi benefici fiscali.

Le tempistiche di erogazione del mutuo devono rispettare quelle di aggiudicazione dell’immobile in asta; è quindi consigliabile firmare un contratto preliminare di mutuo stabilendo i tempi e le condizioni dell’erogazione che devono andare di pari passo con i tempi necessari all’aggiudicazione e con il trasferimento dell’immobile in capo all’aggiudicatario.

Una volta aggiudicato l’immobile, si versa il saldo: qualora l’acquisto avvenga attraverso un mutuo, la firma di quest’ultimo avviene contestualmente al trasferimento di proprietà decretato dal Giudice. Il mutuo viene quindi erogato solo a condizione che il partecipante all’asta, che deve aver firmato e presentato in sede d’asta un documento preliminare, si aggiudichi effettivamente l’immobile. Se l’aggiudicazione non avviene, il documento preliminare non comporta alcun obbligo.