News

Come si legge una Perizia di stima?

Pubblicato il 15/07/2019

Come si legge una Perizia di stima?

Se si intende acquistare un immobile all’asta, il primo documento da esaminare attentamente è la perizia fornita dal perito del Tribunale.

La perizia di stima è il documento redatto da un esperto estimatore, il CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio), nominato dal Giudice, che riporta le caratteristiche intrinseche ed estrinseche del bene, ovvero:

• valore del bene, con riferimento alle condizioni del mercato immobiliare locale;

• l’identificazione catastale;

• la planimetria;

• le condizioni di fatto, lo stato di manutenzione, la descrizione dettagliata di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive), loro sanabilità e relativi costi;

• vincoli, servitù, esistenza di debiti verso il condominio e loro entità;

• stato di possesso del bene.

Elementi fondamentali da verificare nella perizia:

  • Verificare se l’immobile si vende per l’intero o solamente per una quota.
  • Verificare se il perito ha individuato degli abusi edilizi. Di solito il perito indica pure se siano sanabili e in tal caso indica costi necessari per sanare gli abusi edilizi rilevati.
  • Verificare se vi sono diritti di terzi sull’immobile.                                                                                                                                                                                                                         

Al fine di facilitare i CTU nella redazione di una corretta perizia di stima, e quindi la lettura da parte dei consultatori finali, Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. ha realizzato un software per la redazione standardizzata delle perizie di stima di beni immobili nelle esecuzioni immobiliari e nei fallimenti, già utilizzato sistematicamente in diversi Tribunali italiani.                                             

Procedure.it consente al professionista la predisposizione in totale autonomia della perizia di stima di beni immobili nelle esecuzioni e nei fallimenti, coadiuvandolo fino all’effettuazione del deposito telematico della stessa.