Una delle prime aste pubblicate sul sito www.astegiudiziarie.it nel 1995

Tribunale di Livorno
Fallimento Casillo Silos S.r.l. n. 1.726
Avviso di vendita all’incanto

uk.gif (1610 byte)


../images/silos.jpg (26341 byte)



Il Cancelliere sottoscritto, a norma degli artt. 490 e 576 C.P.C. e 108 L.F.


Avvisa


che il Giudice Delegato, con ordinanza del 12/12/95 ha disposto per il giorno 26/1/1996 alle ore 11 la

Vendita al pubblico incanto

Lotto n.1
in regime di "cessazione di azienda" del ramo di azienda di Livorno via L. da Vinci n.19 con tutti i beni seguenti (mobili e immobili)
meglio descritti nel verbale di inventario, e nella perizia dell’ing. Dino Coppola:

1) silos grano di 80 celle e 54 intercelle mc 71.500
2) magazzino mq 960
3) palazzo direzione - uffici mq 660
4) portineria - uffici - alloggio custode
5) nuovo impianto molitorio da completare (lotto n.5 perizia ing. Coppola) capacitÓ 1.000 T/24H
6) magazzino insacco e spedizioni mq 2.275
7) torri da sbarco cereali
8) cabine elettriche
9) manufatti diversi
10) piazzale di mq 46.000 circa con fronte banchina
11) linea di raccordo con ferrovie statali
12) recinzione e beni diversi
13) licenze e concessioni
14) mobili e macchine da ufficio
15) automezzi e n.1 ciclomotore
16) attrezzatura diversa da officina



Lotto n. 2
Complesso industriale in Livorno via Leonardo da Vinci n.17, costituito da piccolo fabbricato di solo piano terra a uso uffici, ampio
piazzale attrezzato circostante per la movimentazione e lo stoccaggio di merci per una superficie complessiva, fra coperto e
scoperto di mq 10.000. Punto 14/a perizia ing. Coppola.



Condizioni per l’incanto

  Lotto n. 1 Lotto n.2
Prezzo base d’asta L. 6.500.000.000 L. 3.000.000.000
Deposito cauzionale L. 650.000.000 L. 300.000.000
Deposito in conto spese L. 975.000.000 L. 450.000.000
Offerte minime in aumento L. 200.000.000 L. 100.000.000


Per partecipare all’incanto ogni offerente dovrÓ depositare nella Cancelleria del Tribunale di Livorno, entro le ore 12 del
25/01/1996, per i suddetti depositi, assegni circolari emessi su piazza di Livorno, intestati al Cassiere Provinciale delle Poste di
Livorno.

L’aggiudicatario dovrÓ depositare il prezzo di aggiudicazione, e le spese di trasferimento dedotto quanto giÓ versato per cauzione e
spese, entro il termine di gg. 60, in assegni circolari con le modalitÓ di cui sopra.

La partecipazione all’incanto presuppone la conoscenza integrale dell’ordinanza di vendita, delle perizie dell’ing. Coppola, del dott.
G. Sanzari e del rag. A. Rusciano.

Tutti i beni di cui sopra vengono venduti nelle condizioni di fatto e di diritto in cui di trovano.

Maggiori informazioni presso il curatore dott. Sergio Galli (tel. 0586-883013).

Livorno, 12 dicembre 1995


IL CANCELLIERE